LE PSEUDO ELEZIONI


LE PSEUDO ELEZIONI

MI SEMBRA, OGNI VOLTA CHE SENTO PARLARE UN POLITICANTE DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE, CHE IL DISCORSO SIA IN SOSTANZA SEMPRE LO STESSO.

PER CAPIRNE LA FURBIZIA PROPONGO UN ESEMPIO NEL MONDO DEGLI AGNELLI, DELLE PECORE E DEI GREGGI.

IL POLITICANTE MONTONE PER AVERE I MASSIMI VOTI SI COLLEGA AL TERRORE CHE OGNI CAPRETTO PECORA O AGNELLO NUTRE NEI CONFRONTI DEL  LUPO E .AFFERMA :

“IL LUPO NON DEVE MANGIARE GLI AGNELLI, NON E’ GIUSTO. MOLTI, TROPPI SOFFRONO PER LA CRUDELTA’ DEL LUPO.”

OVVIAMENTE QUESTO DISCORSO RISVEGLIA L’INTERESSE DI INTERI GREGGI. TUTTAVIA NESSUN POLITICANTE SPIEGA COME FAREBBE, SE ELETTO, A CONVINCERE IL LUPO A MINOR CRUDELTA’

E COSI I LUPI CONTINUERANNO A DIVORARE GLI AGNELLI, LE PECORE, I GREGGI E SEMPRE, SIA DAL BASSO CHE DALL’ALTO, CI SARA’ QUALCUNO IMPEGNATO A SOSTENERE CHE “NO, NON E’ GIUSTO CHE IL LUPO MANGI GLI AGNELLINI.”

Advertisements

Pubblicato il febbraio 4, 2013 su Archivio Diari. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 20 commenti.

  1. Chi dobbiamo votare, Silvano? Aiuto! 🙂 Date: Mon, 4 Feb 2013 18:34:47 +0000 To: invisibilepolicromia@hotmail.it

  2. toffle@libero.it

    Gran bell’esempio, peccato che spesso pecore e montoni non siano in grado di comprendere le metafore.Ecco perchè spesso è proprio il lupo a fare il bel discorsetto : )

  3. anche non votare è un diritto sancito dalla costituzione … non votare è una scelta politica, non menefreghismo. Spesso votare, convinti di aver così partecipato alla vita politica, di “cambiare le cose”, è una scelta che scarica la coscienza del bravo cittadino che torna a farsi i ‘azzi suoi per altri quattro anni …

  4. la via sarebbe quella del “saggio sulla lucidità” di Saramago

  5. è proprio questo il dramma ……tutti hanno ottime idee ma nessuno ha la minima idea di come realizzarle e con quali mezzi.

  6. Il punto è un altro: il dubbio che il montone in questione potrebbe essere lo stesso lupo mascherato.La soluzione è quindi:smascherarlo. Come? Facile. Dal suo ventre gonfio, come nella favola di cappuccetto. Che ne sapeva sennò il cacciatore? Ciao, Silvano. Marisa da Cosenza

    ,

  7. Caro Silvano e’ vero. La storia e’ fin troppo vecchia, devi ammettere però che negli ultimi tempi si e’ andati oltre. Non contenti di promettere che sconfiggeranno il lupo, adesso qualcuno ci spiega pure come e cosa farà. I lupi diventeranno buoni, si nutriranno d’aria…. Tutto vero dicono. “e si farà l’amore, ognuno come gli va, anche i preti potranno sposarsi, ma soltanto a una certa età” . Ma Lucio inventava per poter riderci sopra, per continuare a sperare, loro no. Solo per continuare ad ingannare….

  8. Mario D'Alessandro

    Non vi è che questo infinito pullulare di moribondi affetti da longevità,tanto più detestabili in quanto sanno organizzare così bene la loro agonia… altro da fare non resta che (oltre naturalmente la scontata scelta politica in piena coscienza del diritto al non-voto) avere un balcone perennemente spalancato sull’infinito dell’amore e dell’arte che procura ai suoi frequentatori immancabili vertigini ed emozioni.

  9. Ciao Silvano,visto che hai paragonato i politici a montoni e simili suoi,io aggiungerei che il sangue che scorre in codesti animali sarebbe allora il fiume di denaro che ci hanno arrubbato.
    Direi allora di istituire dei mattatoi e di raccogliere il sangue di cotesti ovini in grandi otri ,eppoi ridistribuirlo a noialtri povera plebe…

  10. Ciao Silvano tu come convinceresti concretamente il lupo a non mangiare gli agnellini?

  11. Neanche Rivoluzione Civile?

  12. Non è un problema di montoni ma di pecore e di pecore a pecora in italglia ne è pieno!!!!
    *___*

  13. Se il lupo è la penuria di risorse godibili ed i montoni sono quelli del Bilderberg allora la cura è la diffusione delle dee tipo http://www.zeitgeistitalia.org ( economia basata sulle risorse) e il voto è per M5S ( referenda propositivi e voto diretto dove uno vale uno). Non votare equivale per regolamento ad accettare le scelte finanziarie-economiche dei montoni sulla nostra pelle..

  14. ….a volte mi pare che le pecorelle amino farsi sbranare,strana alchimia masochistica

  15. Caro Silvano. Che bello il cinema. Ho visto ieri un film di Leconte. Ho comprato la tessera CINEMAPIU’. Ho visto i film di Polansky. Che bello il cinema. Ho fatto dei “video” http://paleosonic.net Ascolto Radio Radicale. La competenza di Bordin. Di Carretta. Di Michele De Lucia. Cappato. Emma Bonino. Rita Bernardini. Rosso Divita. E tanti altri.

  16. Silvano caro, nella tua profondissima semplicità sai sempre esprimere, con leggerezza,
    il vero. Perché il vero è semplice, il semplice è vero. Grazie ancora e sii felice.

  17. stimato maestro,
    capisco l´esempio,ma la esorto a tenere fuori la natura da questi stupidi giochi umanoidi.
    lupi e pecore fanno parte dello stesso gioco e come lei ben sa se non ci fossero i lupi le pecore si riprodurrebbero a dismisura mangiando tutta l´erba…morendo a loro volta di fame.
    a mio avviso bisogna riequilibrare le cose!far tornare il mondo in mano alle donne,questo giá sarebbe un buon punto di partenza!
    ho visto un volta un gregge di pecore compattarsi e riuscire a mettere in fuga un grosso mastino che si stava avvicinando pericolosamente,e questo la dice lunga sulla paura che le pecore hanno,il resto é solo accettare la vita come vada vada,brucando felici l´erba che mamma fa crescere in abbondanza,e se un giorno arriva il lupo,be tutti siamo fatti di cibo e tutti siamo cibo per qualcun´altro,questa é la grande lezione delle pecore…
    le chiedo un consiglio spassionato,ho due agnelline che sto facendo crescere in liberta´e spensieratezza,dedicandomi a loro 24h senza che sia la scuola a fare le mie veci,ma ancora sono piccoline,come fare adesso che crescono per quanto riguarda l´insegnamento della scrittura e della matematica?sa, ho passato 25 anni della mia vita a studiare e sono sempre stato dell´idea che la cultura fosse indispensabile,e ancora lo sono,ma la scuola cosi come essa é concepita proprio nn la sopporto…
    ho visto con piacere che lei é nato il 23,io il 22 fa un bell´effetto essere nati i primi giorni di primavera nn trova?
    cordiali saluti
    virgilio

  18. Ciao Silvano, io credo che esistano i lupi, perchè ci sono gli agnelli, questo è il problema
    l’equazione dovrebbe essere: meno sudditi, più cittadini consapevoli, quindi meno pecoroni, di conseguenza meno lupi!
    Franco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: